GENERAZIONE GLOBALE: The same Earth. The same sky.

"I want to thank Global Generation for this beautiful experience. Poggiorsini really needed something like that. It helped me to see things in another perspective. Looking others in the eye and hearing their stories - it was truly emotional. There is so much strength in them. One of the guys told me that people looked at him with fear and changed direction if they were walking in town. I felt terrible we are able to be so bad with each other and the world is full of prejudices. I need to go beyond the differences! This event helped me to reflect. We are all the same, living under the same sky." - Vanna Foggetta, Poggiorsini, Italy
"It is a fabulous day. You have been very nice. Good food. Good people. Thanks to the people here and thanks to the people in London, this is so beautiful." - Digan from Gambia
"The event made me feel there is still hope in our world." - Marika Picerno, Poggiorsini, Italy
"Today was an interesting day. Different people, different lifestyles and different stories came together. I interacted with many people, I learnt a lot and I enjoyed it. We played good football with everyone and I scored too! Thank you very much for making me so happy." - Karunka from Gambia
"Today we did something extraordinary, not only for our guests but also for ourselves. I feel this enriched us inside and we will never forget it. Let’s participate more in the social life of this country because if we have decided to stay and not go abroad, we have to do it properly. We are the youth and the future of this country." - Filippo Di Mauro, Poggiorsini, Italy

'Homemade pasta and cakes'. 'Wonder Wall'. 'Horse-riding'. 'Football teams'. These look like straightforward expressions to us - here in the UK. But imagine these words, written for the first time in English, in a football field of a little Italian village. Imagine a little boy of that village seeing football players from all over the world. Not on TV during a Premier League game, but on its local football field. Imagine a blue sky and horses running nearby.

Many of you who came to the Solidarity Dinner on the 2nd of December 2015 at the Skip Garden were probably wondering what happened after that event and with the money that had been raised. Now stop to imagine...

That day, those English words meant more than what they normally mean. They meant something extraordinary that happened far away from newspapers and televisions. Something that had a revolutionary impact on the story of a place and its people. A whole day event was put on by the local people of Poggiorsini, Italy, to welcome new neighbours who came from all over the world, trying to find a better life after a long, tragic and difficult journey. An event around football, food and music that created a human connection.

Local young people, their parents and friends brought along homemade cheeses, pasta, pizzas and cakes for a multicultural day of sport and sharing. Even some of the village shops and restaurants contributed in their own ways. And a bright, blue sky coupled with sunshine in December reinforced what the locals were feeling.

IMG_5452.JPG
"Generazione Globale was the reflection of the sky as a place in which we could find ourselves as non-separated, as one generation. At the event, everybody sang 'Imagine' by John Lennon and my eyes were wide open. What was happening was real and we didn’t need to imagine it!" - Maria Di Mauro, Poggiorsini

London was there in spirit, too. Participants of our Friday Night Out project and the Generator programme put together messages for the event (see slide show below) that were presented during the celebrations of the winning football teams.

Global Generation’s team would like to say a big thanks to Poggiorsini and in particular to Walter Carulli, the person who really took the lead in making the project happen and first believed in it. And thanks to Coperativa Senis Hospes, Birrificio degli Ostuni, Panificio Paternoster, Braceria dal Buocher, Ristorante il Fagiano, Pub al Poggio and Borgo Antico.

If one day you travel to Puglia, Poggiorsini is worth a visit. Lots of history and nature but, most of all, amazing global people.

"Dear All, what to say about today? Thank you Global Generation for creating the connection that brought together the entire world. Thanks also to the people of Poggiorsini who didn’t believe in this event and still are explicitly against any form of integration. Thanks to them, we really understood what we believe in. New friendships are starting now, and each participant is a story and an experience that deserves to be understood. This is what really matters in life: make someone smile. Let’s carry on like this! We are a global generation." - Walter Carulli, Poggiorsini, Italy

Photos by Andrea Sicolo and Dalila Marrulli. Slide Show by Rachel Solomon.

Traduzione in Italiano dell'articolo: 

Questa è una giornata che difficilmente dimenticherò. Incontrare questi ragazzi, parlare con loro, ha fatto sì che la mia mente potesse respirare una boccata di aria fresca. Vedere i loro sorrisi e la loro gratitudine mi ha fatto capire che c'è ancora speranza per il nostro mondo. Grazie e ancora grazie Global Generation. Marika Picerno, Poggiorsini, Italia 

Volevo ringraziare te e la Global Generation per questa bellissima esperienza. Credo che Poggiorsini ne avesse,veramente bisogno!!! Mi ha aiutata a vedere da un'altra prospettiva tutto...aver avuto la possibilità di guardare questi ragazzi negli occhi e poterci parlare è stato davvero emozionante! Poter capire quanta sofferenza e voglia di andare avanti vi è in loro.
Parlando  con un ragazzo,  mi diceva quanto fosse brutto camminare, tranquillamente, per strada e vedere nel volto delle persone (che al loro volta passeggiano) terrore e paura e pur di non passarli vicino cambiano strada....questa cosa mi ha fatto veramente sentir male..viviamo in un mondo pieno di pregiudizi ed è vergognoso!!! Bisogna andare oltre qualsiasi cosa, che possa essere colore della pelle, religione ecc e imparare a conoscere le persone per quello che sono.
Questa giornata mi ha aiutata a riflettere tanto... Siamo tutti uguali..il diverso non esiste..viviamo tutti sotto lo stesso cielo!!! Grazie davvero!!  
Vanna Foggetta, Poggiorsini, Italia

"Oggi abbiamo fatto qualcosa di straordinario, non solo per i nostri nuovi vicini di casa ma anche per noi stessi. Sento che ciò che è successo ci ha arricchito dentro e non ce lo dimenticheremo. Facciamo in modo di partecipare di più alla vita sociale di questo paese perchè se abbiamo deciso di rimanerci e di non andare all'estero, dobbiamo farlo bene. Siamo i giovani e il futuro del nostro paese. Filippo Di Mauro, Poggiorsini, Italia

'Homemade pasta and cakes'. 'Wonder Wall'. 'Horse-riding'. 'Football teams'. Queste sembrano delle semplici parole per noi che stiamo qui in uk. Ma immaginatevi queste parole scritte in inglese in un campo sportivo di un piccolo paesino italiano. E immaginate un ragazzino del paese vedere giocatori che arrivano da parti del mondo diverse. Non durante una partita di serie A alla tv ma nel suo campo di calcio. Immaginatevi un cielo azzurro e cavalli che trottano. Molti di voi che sono venuti alla cena di solidarietà del 2 di dicembre allo Skip Garden forse si stavano chiedendo che cosa sia successo con i soldi che abbiamo raccolto. Ora non immaginate più.

Quel giorno, le parole scritte in inglese hanno significato di più di quello che letteralmente significano. Qualcosa di straordinario che è successo lontano da televisioni e giornali. Qualcosa che ha avuto un impatto rivoluzionario sul paese e i suoi abitanti. Una giornata che ha accolto i nuovi vicini di casa del Cardinale che si sono ritrovati li dopo un lungo e disperato viaggio per trovare una vita migliore. Una giornata di sport e cibo e musica che ha creato un'autentica connessione umana.
Giovani e famiglie e amici hanno portato torte, formaggi, pizze, pasta per una giornata multiculturale di condivisione.
Alcuni dei negozi e dei ristoranti hanno contribuito in modi diversi all'evento. E un cielo azzurro con un forte sole erano lì a rinforzare quello che le persone sentivano.

Io voglio raccontare quello che ha significato per me questa giornata di sole e amicizia riportando un momento che sintetizza tutto.  Ho sentito cantare a squarcia gola tutti “Imagine all the people Living life in peace…” poi mi sono guardata intorno e ...ho pensato “Oggi possiamo smettere di immaginare, stiamo vivendo da protagonisti un fantastico giorno di pace!” tnx GG!
Maria Di Mauro, Poggiorsini, Italia

Anche Londra c'era nello spirito. I ragazzi dei due progetti chiamati Friday Night Out Project e the Generator, hanno creato messaggi che sono stati presentati durante la proclamazione dei vincitori del torneo. (Vedi sotto slide show)
Global Generation vuole ringraziare Poggiorsini e in particolare Walter Carulli, la persona che ha creduto per primo nella realizzazione di qualcosa del genere. e un grazie anche a Coperativa Senis Hospes, Birrificio degli Ostuni, Panificio Paternoster, Braceria dal Buocher, Ristorante il Fagiano, Pub al Poggio e Borgo Antico.
Se un giorno andrete in Puglia, nel Sud d' Italia, fate una gita a Poggiorsini. Lì c'è tanta storia, tanta natura e persone davvero speciali e globali.

Cari tutti, che dire della giornata di oggi ?! Sarebbe troppo lungo e difficile da descrivere però chi ha vissuto appieno la giornata di oggi, sa cosa intendo. Innanzitutto devo, personalmente, fare dei ringraziamenti: un grazie grande davvero a tutti voi (anche se tra amici forse le frasi di ringraziamento sono superflue) per aver innanzitutto creduto nella iniziativa e nell'idea che ne è alla base. Era una scommessa non del tutto scontata che tutti insieme abbiamo vinto ! Non vi nomino tutti perché siamo stati in tanti oggi ma ringrazio le ragazze che hanno aiutato con la cioccolata, il the, l'allestimento del buffet, e nonostante il lavoro da fare i vostri infiniti sorrisi. Un grazie ai giocatori e staff dell'asd Poggiorsini calcio per aver giocato in primis e per il tempo ed impegno profuso. Un grazie al dj per la musica e disponibilità come sempre; un grazie ai fotografi (Andrea, Dalila e gli altri improvvisati). Un grazie alle vostre famiglie per aver provveduto a buona parte del buon cibo mangiato oggi. Un grazie a tutti insomma (a chi ha portato la birra, a santità Stefano I, a chi ha aiutato in questo o in quell'altro, a chi ha messo a disposizione macchine e tempo, ai ristoratori... TUTTI insomma). In ultimo, ma non per ultimo, un grazie grande grande a Pivia che è stata la costruttrice di questo ponte che ha unito il mondo intero credo (e tramite lei un grazie e un abbraccio a tutta global generation uk - lo staff e tutti i ragazzi, nonché i partecipanti alla cena del 2/12): Grazie per la sua dedizione, i suoi consigli e la sua tenacia e anche per il sostegno garantito tramite "global generation uk":probabilmente senza di lei non avremmo iniziato questa avventura o quantomeno non a questa velocità ! Un grazie sincero e dovuto va anche a chi non ha collaborato o a chi esplicitamente si è detto contrario all'iniziativa perché ci ha permesso di attingere a piene mani dalle vasche della buona volontà. Credetemi i ragazzi difficilmente dimenticheranno la giornata di oggi ed i vostri/nostri volti: me lo hanno già detto in macchina-non erano mai stati trattati così e dire che erano contenti e grati sarebbe poca cosa !! Sono stracontento per le amicizie che si sono create e che meritano di essere approfondite: ognuno dei partecipanti oggi, è una miniera di vissuto ed esperienze!! Sembra poca cosa, ma quanto fatto oggi ha pochi precedenti in Italia sappiatelo. In fondo queste sono le cose che contano in questa vita e i ragazzi lo hanno dimostrato: contenti per una medaglia o perché qualcuno di "noi" li ha sorriso o salutati !!! Andiamo avanti su questa strada... Siamo una GENERAZIONE GLOBALE!!  Walter Carulli, Poggiorsini, Italia.